Nel 1989 vince il Festival di Sanremo nella categoria «Nuovi» con Canzoni, scritta da Amedeo Minghi e Pasquale Panella, ottenendo anche il Premio della Critica (dal '96 Premio della Critica "Mia Martini") e il Telegatto d'argento come "Miglior rivelazione" dell'anno; ottiene anche il disco d'oro per le oltre 100.000 copie vendute del 45 giri.[11][12]. Nel 1992 esce il terzo album Lasciamoci respirare, registrato a Londra e suonato da musicisti statunitensi, tra i quali Geoff Westley. Il brano, da cui è stato tratto il videoclip di Mauro Russo e il remix di Mitch DJ di Radio 105,[83] diviene il caso musicale dell’estate poiché mette in luce le pecche del sistema radio-discografico italiano[84][85][86][87]. Il 13 maggio 2011 è in rotazione radiofonica Io no, secondo singolo estratto dall'album e dedicato a Sakineh Mohammadi Ashtiani[37]. Mietta. Nei progetti degli organizzatori la conduzione sarebbe dovuta essere affidata in realtà a Renato Pozzetto, ma l'attore si ritirò poco prima dell'inizio … Il girl power di “Spritz Campari”, MIETTA: “SPRITZ CAMPARI” È IL TORMENTONE CHE NON T’ASPETTI, MIETTA LANCIA SPRITZ CAMPARI… AL RITMO DEL CELEBRE “DU DU DA DA DA” ARRIVA IL SINGOLO PER L’ESTATE, Mietta, “Spritz Campari”: come ubriacarsi di passione e leggerezza – RECENSIONE, “Mi perdido amor”. Non s’Intende Assolutamente, Violare il Copyright © A pochi mesi di distanza dal Festival esce il secondo album Volano le pagine (due dischi di platino per le oltre 220.000 copie vendute), contenente anche Il gioco delle parti, composta per lei da Mariella Nava, brani scritti da Mango e da Biagio Antonacci, e la cover di Lover Man. La Buena Vista la premia come "Miglior doppiaggio femminile europeo", preferendola così a Demi Moore (doppiatrice in lingua inglese del medesimo personaggio). Quasi in contemporanea, il 12 luglio, esce Mi perdido amor, una rumba gitana in lingua spagnola che rinnova la collaborazione jazz con i musicisti Andrea Dessì e Massimo Tagliata[102][103][104][105][106]. Partecipazioni al Festival di Sanremo Festival di Sanremo 1988: Mietta, con Sogno (di Claudio Mattone) - Categoria Nuove Proposte Festival di Sanremo 1989: Mietta, con Canzoni (di Amedeo Minghi) - 1° posto Categoria Nuovi Festival di Sanremo 1990: Mietta e Amedeo Minghi, con Vattene amore (di Amedeo Minghi) - 3° posto Categoria Campioni Il testo e il video della canzone Canzoni - mietta di Sanremo 1989: E allora: 'tara tara tara tatta tatta', ti ripeto:. Nel 1993 partecipa al Festival di Sanremo con una canzone scritta da Nek, Figli di chi, accompagnata dal gruppo de I Ragazzi di Via Meda. Mietta, pseudonimo di Daniela Miglietta (Taranto, 12 novembre 1969), è una cantante, attrice e scrittrice italiana. “Una ventata di gioia” (All together now), Mietta in lacrime alla prima puntata di All Together Now, Mietta e la sua nuova rivoluzione pop: “Milano è dove mi sono persa” è il singolo del ritorno, Milano È Dove Mi Sono Persa di Mietta è una delle canzoni più potenti in un’estate di tormentoni loffi e inesistenti, Mietta ritrova la strada dell’avanguardia con “Milano è dove mi sono persa” – RECENSIONE, Milano È Dove Mi Sono Persa, è la nuova bellezza musicale di Mietta, Mitch produce il remix del brano di Mietta “Milano è dove mi sono persa”. ... L’anno successivo debutta al Festival di Sanremo e nel 1989 lo vincerà nella categoria «Nuovi» con il brano Canzoni, scritto da Amedeo Minghi e da Pasquale Panella. Il suo debutto del mondo dello spettacolo, tuttavia, sarà nel mondo dello spettacolo. //it.wikipedia.org/wiki/File:Festival_di_Sanremo_1989_-_Mietta,_Mia_Martini,_Paola_Turci.jpg, Carica l'immagine su Commons con le licenze {{PD-Italy}}{{PD-1996|Italia|1 gennaio 1996}} solo se l'immagine è precedente al 1976, altrimenti l'immagine verrà cancellata. Il video del brano Oggi Dani è più felice, realizzato dal regista Giuseppe Capotondi, verrà premiato l'anno successivo come "Miglior video straniero" in Inghilterra. Dal 4 dicembre su Canale 5, Mietta canta Mina ed è standing ovation. La title-track, Lasciamoci respirare, scritta da Biagio Antonacci, è cantata da Mietta in duetto con l'attore Francesco Nuti. Fu presentato da Rosita Celentano, Paola Dominguin, Danny Quinn e Gianmarco Tognazzi e con Kay Sandvick e Clare Ann Matz in collegamento dal PalaBarilla. Per il Dopofestival di Rai 1 esegue invece, assieme a Elio e le Storie Tese, una cover di Higher Ground. Ghost e vince, assieme a Dado Moroni, il FIM Award come "Miglior progetto jazz" dell'anno[56]. The lyrics and the videoclip of the song Canzoni - mietta of Sanremo 1989: E allora: 'tara tara tara tatta tatta', ti ripeto:. Il 27 luglio 2017 esce nelle sale cinematografiche La fuga, il nuovo film d'azione di Stefano Calvagna con Mietta nel ruolo dell'ispettore Falagara[66]. Oggi, canzoni, Minghi, Sanremo, All Together Now, su youmovies.it. Il pop e il jazz che bel connubio, Mietta e Moroni live al Piper Club Concerto tra pop e jazz il 16 maggio, Mietta duetta con il fratello Esce il brano «Poi torni qui», La cantante Mietta diventa editrice e pubblica 'Come l'ortica', «La mia nipotina è dislessica» Mietta, dalle canzoni all'audiolibro, MIETTA & MAREA: ANTEPRIMA SU TOUR E DISCO. Chi è Mietta? ^ Chi è Mietta? Daniela Miglietta si avvicina alla musica in età adolescenziale quando frequenta una scuola di canto e recitazione e forma una cover band, chiamata le Ciak, con altre due ragazze. In estate riceve l'Ischia Music Award per la sua voce e la sua carriera[62]. Nel marzo 2015 parte da Bologna il tour Tango e altre canzoni, che ufficializza l'inedita accoppiata tra Mietta e il duo jazz Marea, fondato da Andrea Dessì (chitarra acustica ed elettrica) nel 2007 e da Massimo Tagliata (fisarmonica e pianoforte)[52][53]. Due anni dopo, torna al Festival di Sanremo con il brano Baciami adesso, che nella serata dei duetti viene eseguito a cappella assieme ai Neri per Caso. Nel 2006, dopo aver duettato con Renato Zero nello «Zero Movimento Tour», pubblica l'album 74100 (il titolo deriva dal CAP della sua città natale, Taranto), anticipato dal singolo Il fiore (di Jerico): nel videoclip del brano, Mietta appare anche crocifissa. Festival di Sanremo 1989 «Ti lascerò» di Anna Oxa e Fausto Leali stravince con quasi sei milioni di voti Totip, il 30% del totale. © Tutti i Diritti, Sono Riservati ai Legittimi Proprietari! Il 23 settembre 2010 è diventata madre di Francesco Ian, frutto della relazione avuta con il chitarrista Davide Tagliapietra, figlio di Aldo Tagliapietra (ex voce de Le Orme)[107]. Mietta riceve nuovamente un Telegatto come "Miglior cantante femminile" dell'anno e Canale 5 trasmette un suo concerto registrato a Jesolo. Angeli noi, cover in italiano di We all need love di Dominic Troiano, staziona per sei mesi ai primi posti del music-control. Sempre nel 2008, inoltre, collabora con i Buio Pesto per la realizzazione in lingua genovese di Baciami adesso (Baxime nescio), pubblicata nell'album del gruppo Liguria, e partecipa anche al Festival Gaber, tenutosi a Viareggio in omaggio proprio a Giorgio Gaber[27]. Il 26 ottobre 2010 esce Donne dei Neri per Caso, album di cover eseguite in duetto con varie voci femminili italiane e che comprende anche la collaborazione con Mietta nel brano Baciami adesso[28], a distanza di due anni dalla performance sul palco sanremese. Dotata di una voce di soprano[5], raggiunge la notorietà nel 1989 con la vittoria al 39º Festival di Sanremo nella categoria "Nuovi" con il brano Canzoni. Nel 2017 è ospite di Pippo Baudo, nella puntata dell'8 gennaio di Domenica in[63], e di Fabio Fazio, nella puntata del 12 febbraio di Che tempo che fa[64], per annunciare l'uscita del suo secondo romanzo: Tra l'acqua e l'olio, già presentato in anteprima al Festival del Libro Possibile[65]. Mietta è stata ospite di Domenica In. Nel 1990, in coppia con Amedeo Minghi, arriva terza al Festival di Sanremo con Vattene amore: il singolo vince l'OGAE Song Contest e dieci dischi di platino (per le oltre 350.000 copie vendute), divenendo uno dei brani più popolari della storia della canzone italiana. Nel 1997 esordisce come attrice drammatica ne La piovra 8 - Lo scandalo di Giacomo Battiato, recitando al fianco di Luca Zingaretti e Raoul Bova. Dotata di una voce da soprano, raggiunge la notorietà nel 1989 con la vittoria al 39º Festival di Sanremo nella categoria "Nuovi". URL consultato il 16 maggio 2019. Mietta, pseudonimo di Daniela Miglietta (Taranto, 12 novembre 1969), è una cantante e attrice italiana.. Già in età adolescenziale muove i suoi primi passi nel mondo musicale formando un gruppo con altre tre amiche: le Ciak.La band propone cover di brani famosi esibendosi nelle piazze, nei teatri e nelle discoteche locali. Nel 1999 recita nella fiction L'ispettore Giusti di Sergio Martino, al fianco di Enrico Montesano.[11][12]. Nel 1995 pubblica Daniela è felice, album che mescola arrangiamenti trip hop ad atmosfere R&B e hip-hop, interamente scritto e prodotto da Michele Centonze: tra i musicisti partecipanti, anche il bassista Saturnino Celani. URL consultato il 16 maggio 2019. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 16 feb 2019 alle 18:58. Mietta, gli inizi e il successo “Quello che capita nelle canzoni non può succedere in nessun posto nel mondo” anno 1989, la tarantina Daniela Maglietta in arte Mietta, classe 1969 stravince il Festival di Sanremo Giovani, con “Canzoni”. Mietta ha confidato al settimanale Chi: Sanremo, Teatro Ariston, 25 febbraio 1989. A ridosso della kermesse viene pubblicato il nuovo album Con il sole nelle mani, scritto in gran parte da giovani cantautori quali Nicolò Agliardi, Ania Cecilia e Daniele Ronda.[11][12]. Nello stesso anno esce, solamente per le radio, il singolo R&B Bugiarda, scritto da Dee Kay (autore e produttore dei Blue), con testo di Francesca Touré e Marco Ciappelli, a cui partecipa la rapper Marya. Il 10 novembre viene premiata come "Ambasciatrice di Terre di Puglia" 2019 nella cerimonia svoltasi a Milano nella Sala Alessi di Palazzo Marino[88][89]. Public domain In 1988 she took part in the Sanremo Music Festival in the New comers category with Sogno. Lunga vita alla miscela perfetta di Andrea Dessì e Mietta, ANDREA DESSÌ ESALTA MIETTA IN UNA RUMBA GITANA. Nel 1991 è di nuovo al Festival di Sanremo con Dubbi no, singolo nuovamente firmato da Amedeo Minghi e Pasquale Panella che ottiene il disco d'oro. Nel 1990 srà nuovamente a Sanremo ad interpretare uno dei brani in concorso, dopo 2 ospitate consecutive nel 1988 e nel 1989. Nel 2001 recita nel film TV Donne di mafia di Giuseppe Ferrara. Premiata a Milano, Mietta, Farina e Capasa ambasciatori di Puglia: premiati a Milano, MIETTA FESTEGGIA I SUOI CINQUANT’ANNI CON IL SINGOLO “CLORO” (TESTO IN ANTEPRIMA), Mietta rinasce a 50 anni: più sexy e pop che mai in “Cloro”, il nuovo singolo, “Cloro”, per Mietta un ritorno in perfetta forma e sincronia con i tempi – RECENSIONE, Mietta inonda di “Cloro” Gianna Nannini e conquista il podio della classifica con Aiello e Carmine Tundo de La Municipàl, All Together Now batte X Factor: Mietta ne parla a Tv Talk, All Together Now 2: Michelle Hunziker mette al “Muro” con J-Ax e Mietta anche Loredana Bertè, Anna Tatangelo e Maria De Filippi. Nel 2012 prende parte, come imitatrice, alla seconda edizione del talent di Rai 1, Tale e quale show[39][40]. Chi è Mietta. Tra febbraio e marzo 2018 è giudice a Sanremo Young, nuovo talent show di Rai 1,[72][73] e incide una cover de Il Mondo di Jimmy Fontana per il film Anche senza di te di Francesco Bonelli[74]. Nello stesso anno vi è l'incontro con Riccardo Cocciante, col quale duetterà in due brani per il suo album Un uomo felice. Mietta, pseudonimo di Daniela Miglietta, nasce a Taranto, il 12 novembre del 1969, sotto il segno dello scorpione. Nel 2000 pubblica il suo primo album raccolta Tutto o niente[23] (disco di platino per le oltre 80.000 copie vendute),[24] contenente anche Fare l'amore, scritta da Pasquale Panella con Mango e presentata al Festival di Sanremo di quell'anno, più Ancora insieme a te, cover degli Shalamar che presenta invece al Festivalbar. Nel disco, oltre alle cover di Donna Summer e Anita Baker, compare anche Un uomo per cui ucciderei, scritta per lei da Big Fish e Tormento. [13][14] Subito dopo esce in vari paesi europei il suo primo album Canzoni, che viene premiato con più dischi di platino (più di mezzo milione di copie vendute). Il 9 marzo 2011 esce l'audiolibro L'ultimo elfo, il fantasy di Silvana De Mari, recitato da Mietta[29][30]. Il 9 maggio 2016 torna sulla scena come attrice nel film Ciao Brother di Nicola Barnaba[58][59] e come cantautrice con i due inediti della relativa colonna sonora, ovvero Another dream e Non sei solo[60][61]. L'anno successivo interpreta un cameo, nel ruolo della benzinaia, nel film Joy - Scherzi di gioia di Adriano Wajskol. L'ultima puntata coincide con il debutto al Festival di Sanremo 1988, con il brano Sogno, scritto dallo stesso Mattone. Dotata di una voce di soprano, raggiunge la notorietà nel 1989 con la vittoria al 39º Festival di Sanremo nella categoria "Nuovi" con il brano Canzoni. Il repertorio selezionato attinge dalla world music, dal pop colto e dal jazz[42][43][44][45]. Fare clic su un gruppo data/ora per vedere il file come si presentava nel momento indicato. Il 18 marzo 2011 esce Due soli, singolo che anticipa l'uscita dell'album omonimo su etichetta Carosello Records[31][32], al quale collaborano Niccolò Agliardi, Emiliano Cecere, Saverio Grandi, Marco Ciappelli e Kaballà, nonché la stessa Mietta, sia come autrice che come compositrice[33][34]. Dal 26 maggio 2013 parte dal Blue Note di Milano il tour Dado Moroni incontra Mietta - Quando il Jazz fa Pop. [25] L'album, prodotto da Fabio Massimo Colasanti, vira verso il pop rock e includendo collaborazioni con Simone Cristicchi, Mariella Nava, Neffa, Valeria Rossi e Mario Venuti, tra gli altri. 45 giri 1990 - Vattene amore con Amedeo MinghiVattene amore versione solista 1990 - Piccolissimi segretiCuore di metallo 1988 - SognoMamma mammana 1989 - CanzoniLa mia casa 1998 - Angeli noi Extended clubAngeli noi Album versionAngeli noi Funk extendedAngeli noi Feel version 1991 - Dubbi noLamore esagera Compact Disc 1995 - Oggi Dani è più felice 2006 - Resta qui 1994 - Cambia … Il 20 ottobre 2017 escono sui digital stores i primi due singoli del progetto discografico con il duo latin jazz dei Marea: Semplice,[67][68] inedito firmato da Andrea Dessì per la musica e dalla stessa Mietta con Michele Dessì per il testo, e Historia de un amor, cover a ritmo di bolero[69], che raggiungono rispettivamente il 1º e il 3º posto nella classifica Top 100 Brani 'Jazz' di iTunes[70][71]. LA “RIVOLUZIONE” DI MIETTA CON MILANO È DOVE MI SONO PERSA CAMBIERÀ DAVVERO QUALCOSA NELLE RADIO? Mietta won the New comers category and the critics award Mia Martini. Les paroles et la vidéo de la chanson Canzoni - mietta de Sanremo 1989: E allora: 'tara tara tara tatta tatta', ti ripeto:. Nel 2015 è l'editrice e la voce narrante di Come l'ortica, primo romanzo di Cristina Romano sui disturbi specifici di apprendimento[49][50][51]. Il 28 giugno 2019 esce su tutti i digital store il nuovo singolo Milano è dove mi sono persa, che segna il suo ritorno sulla scena pop[79][80][81][82]. Era il 1989 quando ottenne la vittoria al Festival di Sanremo con il brano “Canzoni”. Il collettivo che l'accompagna è formato da giovani artisti coi quali, in seguito alla partecipazione sanremese, prenderà parte a una tournée teatrale. Nel 2002 pubblica il singolo Shīsā, cui farà seguito l'anno dopo l'album Per esempio... per amore, album dalle sonorità electro-pop e arabeggianti realizzato con la collaborazione dei fratelli Mango. Mietta e il monumento del soul italiano: “La mia anima”, Provocazione di Mietta «crocifissa» in un video, Mietta: bacia un uomo per tre minuti nel suo nuovo video, MIETTA: un nuovo album, un romanzo e un audiolibro fantasy, MIETTA: “DUE SOLI” dal 18 marzo i n radio, Mietta: “Due soli” venerdì in radio, l'album omonimo il 5 aprile, Mietta: un grido per difendere le donne offese, Mietta: “Due soli” e “L'albero delle giuggiole”, Io no: nuovo singolo per Mietta firmato Kaballà e Cecere, Mietta e Ron insieme a Grignani e Syria saranno i tutor di Star Academy, DANIELA MIETTA camaleontica rivelazione a TALE E QUALE SHOW, A Mietta il Premio Lunezia Menzione Antologica 2013 e per il talento interpretativo dimostrato nella sua carriera, Mietta e Milano: "Da subito grande amore", Intrecci sonori Mietta e Moroni. Nel 1996 doppia il personaggio di Esmeralda nel film d'animazione di Walt Disney Il gobbo di Notre Dame e prende parte alla relativa colonna sonora di Alan Menken, cantando Dio fa qualcosa. MIETTA E MASSIMO TAGLIATA, Mietta fa il bis estivo, ecco “Mi Perdido Amor” – audio, Andrea Dessì infiamma l’estate con Mietta e Massimo Tagliata. ESCE “MI PERDIDO AMOR”, ANDREA DESSÌ LANCIA “MI PERDIDO AMOR” FEAT. Dal 16 maggio 2019 è giudice ad All Together Now, il nuovo talent show di Canale 5[76][77][78]. È mamma di Francesco Ian (2010), nato dalla relazione con il chitarrista Davide Tagliapietra, figlio di Aldo, cantante de Le Orme.La famiglia vive a Milano. Classe 1969 Mietta, ... Ma è il 1989 l’anno della svolta che la vede conquistare la vittoria al Festival di Sanremo nella categoria Nuovi grazie al brano Canzoni. Nello stesso anno partecipa, insieme a numerosi altri artisti, al progetto benefico Per te Armenia. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 22 dic 2020 alle 22:30. Il 26 settembre 2013 esce nelle sale italiane Universitari - Molto più che amici, film di Federico Moccia, della cui colonna sonora fa parte il duetto tra Mietta e gli Arhia nel brano Io per te[46]; il 27 ottobre 2013 esce un nuovo singolo (Poi torni qui) in duetto con il fratello Valerio, del gruppo degli Amper[47]. Mietta, pseudonimo di Daniela Miglietta, nasce a Taranto, il 12 novembre del 1969. Per questo lavoro, premiato con la Vela d'oro e un disco d'oro (oltre 56.000 copie vendute in soli tre giorni), la cantante esordisce come autrice in due brani e sceglie l'attore Brando Giorgi per i videoclip dei singoli di lancio: Gente comune e Acqua di mare. It didn't happen, however it was noticed by the melodic songwriter Amedeo Minghi, who wrote the song Canzoni for her in the following year. Scopriamo tutti i segreti di Mietta, una delle voci più belle della musica italiana, tornata nel 2019 con un nuovo singolo. Festival di Sanremo 1989 Categoria Nuovi Mietta, pseudonimo di Daniela Miglietta (Taranto, 12 novembre 1969), è una cantante, attrice e scrittrice italiana. Stefano Calvagna gira 'La fuga' con la transgender Sveva Cardinale e Mietta, Mietta chiude il Festival del Libro Possibile, I cantanti e le canzoni che hanno fatto la storia del Festival, “Vattene amore”, compie 30 anni la canzone tormentone di Amedeo Minghi e Mietta, Mietta: trent’anni di (bellissime) “Canzoni”, INTERVISTA A MIETTA, L’ARTISTA E LA DONNA, RACCONTA 30 ANNI DI APPREZZATA CARRIERA, Mietta e Natalia Estrada nel videoclip "Menta e rosmarino" di Zucchero, Mietta: lotto con la Piovra ma sogno Hollywood, Recensioni. Con Andrea Roncato, Fabio Troiano e Mietta, Chi è Mietta? Il 20 aprile 2011 debutta come scrittrice con il romanzo L'albero delle giuggiole[35][36]. Popolare dall’età di 19 anni con la vittoria al Festival di Sanremo 1989. Mietta: notizie, discografia, biografia, ... Torna a Sanremo nel 1989 con "Canzoni" di Amedeo Minghi e in coppia con Minghi ottiene nel 1990 il terzo posto con il brano "Vattene amore". In estate partecipa come 'special guest' al tour della band rock dei Il 22 febbraio 2020, ospite dello show in prima serata di Rai 1 Una storia da cantare, omaggia Mina con una reinterpretazione di Io e te da soli che provoca la standing ovation del pubblico in platea[97]. Il 1º maggio 2015 debutta come conduttrice in occasione del concerto del Primo Maggio di Taranto[54][55]. Mietta è una delle artiste italiane più complete e preparate del panorama musicale nostrano. Negli anni Novanta Mietta ha una lunga storia d’amore con l’attore e modello Brando Giorgi, volto noto delle fiction Vivere e Centovetrine. Fonte Negli anni novanta, invece, è stata sentimentalmente legata per un lungo periodo all'attore e modello Brando Giorgi[108]. Nel 2004 partecipa al Festival di Sanremo in coppia con Morris Albert con il brano Cuore, mentre l'anno dopo partecipa alla seconda edizione del reality show musicale di Rai 2, Music Farm. Nel 1987, con lo pseudonimo Mietta (suggerito da Claudio Mattone), partecipa e vince un concorso indetto dal Radiocorriere TV e Fonit Cetra, alla ricerca di un nuovo volto per il canto e la recitazione. Esce “Mi Perdido Amor” – ANTEPRIMA, "Vattene amore": Il celebre "trottolino amoroso" di Minghi e Mietta, Alla cantante Mietta il Premio Lunezia Menzione Antologica, Diario Global Fest / 2º giorno: Tra vip e anteprime, Ischia Global Fest: è la serata di Dionne, Mietta | Music Biography, Credits and Discography | AllMusic, Le ali e le radici del Jazz al femminile | OA PLUS, Mietta e Marea 'Jazz Songs' | Bologna Jazz Festival, Mietta: Sul set del film Stato di Ebbrezza, Il Gobbo di Notre-Dame: Le 10 cose che non sapevate, La band aretina Arhia firma la colonna sonora dell'ultimo film di Moccia - La Nazione - Arezzo, Mietta: Vattene Amore con Elio E Le Storie Tese e Franco Cerri, GONDOLA D'ORO (MOSTRA INTERNAZIONALE DI MUSICA LEGGERA), https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Mietta&oldid=117448028, Vincitori del Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte, Autori partecipanti al Festival di Sanremo, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Voci biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, 1990: Telegatto d'oro come "Miglior cantante femminile", 1991: Telegatto d'oro "Miglior cantante femminile", 2015: Premio Italia FIM Award "Miglior progetto jazz" Mietta & Dado Moroni, 2019: Premio "Ambasciatrice di Terre di Puglia" 2019.

Famiglia Milotta Quarto Oggiaro, Chi Era Maurizio Lolli, Passato Prossimo Di Correre, I Tre Moschettieri Film 2018 Cast, Sinonimo Di Scommettere, Human Rights Watch Italy, Tommaso Augello Date Registrazione, 365 Pensieri Dalai Lama,